Piano ad induzione, prenderlo o no?

tabelle induzioneUna domanda ricorrente: vale la pena inserire un piano induzione al posto dei tradizionali a gas ?

Osservate le tabelle a lato, il diagramma in alto confronta i tempi di riscaldamento di una pentola d’acqua, per 2 litri d’acqua il risultato è clamoroso, col piano ad induzione basta meno della metà, perfetto pertanto se andiamo sempre di corsa ed anche 5 minuti sono importanti…

La seconda mostra la resa, anche in questo caso il confronto è impari, la resa del piano ad induzione è quasi il doppio delle altre tipologie, pochissimo lo spreco con il 90% di efficienza dimostra come in realtà l’utilizzo dell’induzione permetta addirittura un risparmio sulla bolletta!

Ed il consumo medio dei “fuochi?” E’ vero che la potenza arriva fino a 1500 watt od anche di più per singola zona radiante, ma questa si utilizza solamente per far bollire l’acqua il più velocemente possibile, poi è impensabile usare sempre la massima potenza, brucerebbe inevitabilmente tutto! Ecco pertanto che una cottura media consuma circa 500w, una più dolce sui 200w, rientrando pertanto in valori assolutamente tollerabili anche con i normali impianti casalinghi da 3,3 KW.

Se tutto ciò si somma alla facilità di pulizia e la possibilità di utilizzo quando spento come ulteriore spazio di lavoro, lo rende un elettrodomestico da installare senza alcun dubbio.

STRAORDINARIA PROMO INDUZIONE 2014 – fino ad esaurimento scorte

Piano cottura Franke FH604 da 60 cm, 4 zone radianti a 419€ + batteria pentole Franke del valore di 317€ in omaggio!

 

promo induzione